Select Page

Qui puoi scaricare la lezione in pdf

Si dice che la formazione del carattere sia il compito più importante mai affidato agli esseri umani. Nella prossima ora esploreremo sia il nostro privilegio sia la nostra responsabilità nell’assomigliare caratterialmente a Cristo. State con noi in questo momento importante per il rinnovamento personale in cui il pastore Stephen Wallace ci porterà “Di gloria in gloria”.

Bello rivedervi, cari amici, grazie tante per essere venuti. Apprezzo la vostra presenza. E’ un privilegio, un onore studiare con voi in modo diligente il compito più importante mai affidato agli esseri umani. …e qual è? La formazione del carattere. Educazione, pag. 225; e a proposito, è un requisito del corso impararla a memoria entro il termine del corso stesso. Quindi, iniziate a lavorarci. Educazione, 225: “La formazione del carattere è il compito più importante mai affidato agli esseri umani, e il suo studio diligente non è mai stato così importante come…ora”. Perché è così importante ora? Perché il Re sta per tornare. Ci credo, ci credo con tutto il cuore, e inoltre, abbiamo molto da fare. Dobbiamo annunciare il vangelo a tutte le nazioni, popoli, lingue e genti {Apo 14:6}; e dobbiamo preparare le nostre vite {Apo 7:3, 14:7}. Ma, ancora, riuscire con successo a raggiungere entrambi i compiti dipende dalla stessa cosa; e qual è? Lo sviluppo di un carattere simile a Cristo. Perché? Perché non possiamo né essere efficaci testimoni del Re, né cittadini per il Regno, a meno che non assomigliamo al Re nel carattere. Lo scopo di questo seminario è di studiare diligentemente i principi, i principi biblici, dello sviluppo del carattere cristiano.

Stiamo cercando di imparare come possiamo cooperare con il potere trasformante dello Spirito Santo. Non possiamo cambiare noi stessi, dobbiamo essere trasformati; di gloria in gloria, come per lo Spirito del Signore {2 Cor 3:18}, da uno stadio dello sviluppo del carattere ad un altro. Ma sebbene sia un verbo passivo, amici miei, per favore, tenete a mente che non siamo passivi in questo processo. Oh no, dobbiamo recitare un ruolo attivo, cooperativo. Non è trasformare noi stessi ma contemplare la gloria. Amen? Nella contemplazione siamo trasformati, trasformati a somiglianza di ciò che contempliamo; ed è per questo motivo che ci siamo posti questa domanda, nel nostro ultimo studio: Come e dove ci viene rivelata la gloria di Dio? Vi abbiamo promesso che avremmo considerato sette posti, sette modi in cui Dio ci rivela la Sua gloria. Ve lo ricordate, vero?

Ora incoraggiatemi, e ditemi che vi ricordate il primo… Quanti ne abbiamo detti? Tre o quattro? Avremmo dovuto dirne cinque, ma il tempo era scaduto. Quali sono i primi quattro? Numero uno, in cima alla lista, dove? Gesù Cristo. Numero due, dove? Nella legge. Sì, non dimenticatelo. Non tralasciatelo. Numero tre, dove? Il santuario e le funzioni. Numero quattro, dove? Nelle Scritture, nella totalità dell’Antico e Nuovo Testamento. Numero cinque, lo prenderemo in considerazione tra un momento e poi andremo avanti al sesto e al settimo… Se Dio vorrà e se il tempo ce lo permetterà. Ma anche se il tempo è un fattore importante, non osiamo procedere senza aver prima, cosa? Esserci fermati per invitare personalmente lo Spirito di Dio nei nostri cuori. Miei cari amici, non posso davvero non sottolineare con enfasi l’importanza di chiedere e ricevere il discernimento spirituale che viene dalla presenza potente insita nello Spirito Santo. Sta alla porta e bussa. Vuole entrare, ma non lo può fare a meno che non lo invitiamo personalmente. Quindi, prendiamoci del tempo in ginocchio per invitare personalmente lo Spirito di Dio nei nostri cuori, e ricordatemi nelle vostre preghiere, per favore, ho bisogno delle vostre preghiere.

Padre mio nei cieli, Ti ringrazio per la quiete di questo sabato pomeriggio. Ti ringrazio per questo santuario nello spazio e nel tempo, dove possiamo mettere da parte tutte le numerose distrazioni di questo mondo e concentrare i nostri cuori e le nostre menti su di Te, attraverso lo studio della Tua Parola. Padre, dobbiamo avere tuttavia i nostri occhi unti con quel collirio. Le cose spirituali si possono giudicare solo spiritualmente e vogliamo contemplare la gloria, ma per natura non abbiamo nemmeno la capacità di vederla. Quindi, rivelacela in modo soprannaturale; e ciò che lo Spirito ci rivelerà possa lo stesso Spirito farla rinascere in noi. Padre, io… sono così grato per il privilegio di condurre questo studio della Tua Parola. E’ incredibile per me che Tu abbia acconsentito a usare un veicolo terreno quale sono io. Ma Signore, nonostante le mie inadeguatezze e le mie imperfezioni, Ti prego di usarmi. Permettimi di essere un canale per la benedizione della verità. Chiedo che qualsiasi cosa che possa ostacolare il flusso della verità venga rimossa, qualsiasi cosa che la tenti o la contamini sia purificato. Voglio essere un veicolo pulito e vuoto che Tu possa usare e riempire, in modo speciale per benedire. Per favore, Signore, fai ciò per mezzo del miracolo della grazia, e qualsiasi cosa Tu possa comunicare attraverso di me possa trovare cuori e menti recettive. Dona a ognuno di noi un cuore per conoscerTi. Un cuore che possa ricevere e custodire il segno dello Spirito di Verità, con il quale possiamo essere trasformati a somiglianza di Lui, che è la Verità. Fa’ che possiamo essere più simili a Gesù, per aver passato questo pomeriggio a studiare la Sua Parola. Questa è la nostra preghiera nel Suo nome e per Sua intercessione. Amen.

Siamo… Dove siamo nei nostri libri? Pagina 9, grazie. Pagina 9. E ciò che dobbiamo fare velocemente è toccare il quinto luogo o modo in cui Dio ci rivela la Sua gloria; ed è, miei cari amici, nella storia e nella provvidenza. Nelle Scritture, era l’ultimo luogo che abbiamo visto, e quella è la registrazione storica di Dio che si interfaccia con l’umanità attraverso la crisi del peccato. In tutto ciò che Lui dice e fa in relazione alla crisi del peccato, il Suo carattere o la Sua gloria vengono rivelate; e mentre leggiamo la storia della Bibbia, a proposito -“storia” è “la Sua storia”, lo sapete. Mentre leggiamo la storia, vediamo la gloria, il carattere di Dio rivelato nella storia della Bibbia. Ma quello che voglio farvi notare è che Dio si interfaccia ancora con l’umanità peccatrice. Nel Suo coinvolgimento con l’umanità ribelle e caduta, vediamo ancora, persino dopo la chiusura della storia della Bibbia, la rivelazione del Suo carattere. Voglio incoraggiarvi a cercare, e dovete avere un discernimento spirituale per essere in grado di farlo, le prove del carattere di Dio rivelato nel modo in cui Lui si è interfacciato con la razza umana, persino dopo la fine della storia della Bibbia.

Vi chiederei comunque di essere consapevoli che la Sua gloria ci viene rivelata tutti i giorni quando Lui si relaziona con voi. Provvidenza. Nella vostra esperienza personale, avete l’opportunità di vedere che il Signore, il Signore Dio è misericordioso, e pieno di grazia e lento all’ira, e ricco in benignità e fedeltà {Es 34:6} Amen? {Amen} Perdona l’iniquità, la trasgressione e il peccato {Es 34:7} lo vedete ogni giorno. E vorrei semplicemente sfidarvi ad essere consapevoli di questo, a contemplare questo, a osservare la Sua gloria, e nell’osservarla, sarete trasformati. Vi raccomando, in questo contesto amici miei, di registrare gli interventi provvidenziali di Dio nella vostra vita. Segnateveli, scriveteli. Non è questo ciò che il Signore ha fatto fare ai figli di Israele? {Deut 8:2-18} Spesse volte quando Lui fece qualcosa di speciale per loro, fece loro erigere un monumento. Vero? Qual era lo scopo? Era di ricordare loro ogni volta che lo vedevano di quanto era stato pieno di grazia, e buono e misericordioso. E persino nelle generazioni seguenti, quando i nipoti fossero arrivati, anche se non erano stati coinvolti in prima persona in quell’esperienza, avrebbero potuto ascoltare la storia, e nella contemplazione essere trasformati. Questo è indicato significativamente in queste citazioni. Passi verso Gesù, pag. 87: Dio, oltre a parlarci attraverso il creato, si rivela ai nostri cuori tramite il suo Spirito. Se siamo sufficientemente sensibili per notarlo in ogni situazione, in ogni circostanza della nostra vita, possiamo comprendere preziosi insegnamenti. Vedete, dovete essere sensibili, consapevoli di queste cose: Il salmista, illustrando l’opera provvidenziale di Dio della provvidenza di Dio dice: ‘La terra è colma della bontà del Signore’. “Chi è saggio, mediti attentamente e riconosca tutto l’amore del Signore  {Salmo 107:43} Oh, fratelli miei, sorelle mie, siate osservatori, siate saggi, e notate la provvidenza di Dio nella vostra esperienza personale. Prendetene nota. Non c’è nulla che possa essere più incoraggiante per voi quando i tempi saranno duri, di tirare fuori quel diario e leggerlo e ricordarvi della bontà di Dio. Questo è il motivo per cui il Signore ha fatto costruire Eben-Ezer ai figli di Israele. 1 Samuele 7:12: “Allora Samuele prese una pietra e la eresse tra Mitspah e Scen, e la chiamò Eben-Ezer dicendo: Fin qui l’Eterno ci ha soccorso'”. Questo è come dovrebbe essere il vostro diario: è il vostro Eben-Ezer; e mentre contemplerete ciò che avete registrato sugli interventi provvidenziali di Dio nella vostra vita, nella contemplazione sarete trasformati. Amen?

C’è un altro modo in cui Dio rivela a noi la Sua gloria, che devo sottolineare con voi, e è nella natura. Il titolo del nostro studio è “Creato per la mia gloria”. Oh, per favore, amici miei, riconoscete che Dio ha rivelato il Suo carattere a noi nelle cose che ha creato. Per questo, il salmista dice nel Salmo 19:1: “I cieli narrano” che cosa? “…la gloria di Dio”. I cieli narrano la gloria di Dio. Non dimenticatevi di usare quella chiave esegetica che vi ho dato ieri sera. Ogni volta che vi imbattete nella parola “gloria”, pensate a “carattere”. Quindi, il salmista che cosa ci sta dicendo in quel versetto? Che le cose che Dio ha fatto ci parlano del carattere del Creatore. Vedete…Questo è un concetto abitualmente riconosciuto, cioè il fatto che le nostre creazioni artistiche indubbiamente rivelano qualcosa del nostro carattere. Indubbiamente.

Permettetemi di illustrare… i quadri di Van Gogh. Ora, io non sono un fan dei quadri di Van Gogh, ma li uso come spiegazione. Van Gogh….Conoscete Van Gogh, il famoso artista. Avete presente i suoi quadri? I suoi primi quadri sono impressionisti e sono sapete, sono i più belli tra tutti i suoi quadri, le sue prime opere. Ma è molto interessante, se mettete quei quadri in ordine cronologico in cui li ha dipinti, diventano sempre più strani, bizzarri e surrealisti, fino a diventare veramente brutti, secondo me. Vincent Van Gogh finì la sua vita suicidandosi. Prima di farlo, si tagliò l’orecchio e lo mandò ad un amico. Voglio dire, quest’uomo aveva dei problemi mentali seri. Stava impazzendo. Ma la cosa notevole è che si può intravvedere la sua pazzia crescente nelle sue opere. La potete vedere! Potete vedere la sua mente che si attorciglia e si deforma, e potete vedere il motivo per cui alla fine si è suicidato. I suoi quadri sono così tetri, così deprimenti, non sono per nulla sorpreso che si sia suicidato. Ora, è interessante… Ci sono diverse ipotesi sul perché si sia suicidato ma una delle più plausibili è che aveva l’abitudine, come gli artisti facevano a quei tempi, di tenere il pennello in bocca per mantenere la tempera umida. Quando cambiava da un colore all’altro invece di lasciarlo giù e farlo seccare, lo teneva in bocca, e ovviamente la tempera a quei tempi conteneva altissime quantità di.. {piombo} piombo. E’ molto probabile che Vincent Van Gogh sia impazzito per avvelenamento da piombo. Indipendentemente da ciò che ha causato la sua pazzia e il suo suicidio finale, il punto è che le sue produzioni creative ritraggono graficamente il deterioramento della sua mente; il suo carattere è in mostra sulle sue tele.

E, miei cari amici, questo è profondamente vero in riferimento al carattere del Maestro Artista e Creatore. Amen? {Amen} il Suo carattere è in mostra nelle Sue opere creative. Questo è il motivo per cui noi osserviamo la gloria di Dio nelle cose che Lui ha fatto. Romani… Romani 1:20: “Fin dalla creazione del mondo si vedono chiaramente le sue qualità invisibili essendo evidenti per mezzo delle Sue opere, persino la Sua eterna potenza e divinità, affinché siano inescusabili”. E’ affascinante il contesto in cui Paolo inserisce queste parole. Persino coloro che non hanno avuto la rivelazione divina del carattere di Dio, sono inescusabili, perché Dio ha rivelato Se stesso a loro nelle cose che Lui ha fatto. La natura ci parla del carattere del Creatore. Ora, vi assicuro, amici miei, che la rivelazione è rovinata, segnata e contaminata per colpa del peccato. {Ed. 16.3} Era perfetta nel Giardino dell’Eden prima della caduta dell’uomo. Ma Satana, che a proposito ha usurpato il regno sul pianeta Terra… Chi è il principe di questo mondo… nel piano originale di Dio? Adamo, il figlio di Dio, come lo chiamano le Scritture. Ma Adamo ha venduto il suo regno a Satana, e Satana è diventato il principe di questo mondo {Gv 12:31} e una delle prime cose che ha cercato di fare è stata macchiare, rovinare e distorcere la rivelazione del carattere di Dio nelle pagine della natura. E è andato a lavorare nei laboratori dell’inferno per inventare ogni tipo di odioso murales, per macchiare la rivelazione della gloria di Dio nella natura. Perché è così importante? Perché, miei cari amici, se Satana continua a tenerci lontano da e in ribellione con Dio, deve continuare a ingannarci sul carattere di Dio. Questo è il modo in cui ha portato la ribellione nel cuore dell’uomo per la prima volta, mentendoci sul carattere di Dio, e l’unico modo in cui può tenerci nella ribellione, è continuando a ingannarci sul carattere di Dio. Perché se vediamo la verità sul carattere di Dio, vedremmo che Dio è amore {1 Gv 4:8}. E saremmo attirati a Lui {Gv 12:31}. Ho sentito un “amen”? {Amen} Quindi non è una cosa secondaria sull’agenda di Satana assicurarsi che in ogni luogo e ogni modo in cui si possa rivelare la gloria di Dio faccia del suo meglio per rovinarlo e distorcerlo, e questo è ciò che continua a fare sulle pagine della natura da 6000 anni.

Questo è il motivo per cui le rose hanno delle spine fastidiose. E’ quello che sta facendo Satana, ve lo assicuro, cercare di sistemare con… “come l’uomo può fare”. Abbiamo queste cose geneticamente modificate. Se un uomo può farlo, non pensate che anche Satana possa? Perché, ovviamente, si sta dando da fare per distorcere la rivelazione del carattere di Dio dalle pagine della natura. Anche se viene da lontano, nonostante tutto… anche se la rivelazione della gloria di Dio non è per nulla come quando Dio ha creato il pianeta Terra all’inizio Vi assicuro, la Sua gloria può ancora essere vista nelle pagine della natura. Anche se le rose hanno spine fastidiose, le rose sono sempre belle. Amen? {Amen} …E hannno sempre una fragranza meravigliosa. infatti, si dice nelle Scritture, che la rosa di Sharon è un tipo di Cristo stesso { RH, 14 agosto, 1894 par. 9}. Voglio incoraggiarvi, miei cari amici, a contemplare la gloria nelle pagine della natura, e nella contemplazione sarete trasformati. Messaggi Selezionati, volume 1, pag. 291: “Le cose della natura che guardiamo oggi ci danno un’idea vaga della bellezza e della gloria dell’Eden; ma il mondo naturale, con la sua voce inconfondibile, proclama la gloria di Dio. Nelle cose della natura, nonostante siano macchiate dalla ruggine del peccato, rimane ancora tanta bellezza. L’onnipotente in potenza, grande in bontà e misericordia e amore ha creato la terra, e persino in questo stato rovinato ha inculcato le verità sulle capacità del Maestro Artista. Nel libro della natura aperto per noi nei fiori meravigliosi e profumati, con i loro colori vari e delicati, Dio ci dà un’espressione inconfondibile del Suo amore”. Amen? Che cos’è il carattere di Dio in una sola parola? Dio è amore, e la natura proclama, dichiara, la gloria, l’amore di Dio. Casa degli Avventisti, pag. 146: “Le cose della natura sono i silenziosi ministri del Signore che ci ha dato per insegnarci delle lezioni spirituali. Ci parlano dell’amore di Dio e dichiarano la saggezza del grande Maestro Artista”.

Oh, amici, vedete in questo contesto, forse meglio il motivo per cui il servo del Signore, il messaggero di Dio alla chiesa della fine dei tempi, così frequentemente al posto Suo, ci esorta a vivere se possibile, dove? …in campagna {Cl 9.5 }. Non ha molto più senso? Vedete, Dio vuole che siamo avvantaggiati in ogni maniera possibile. Vuole che siamo esposti a quello che ci rivela il Suo carattere, perché contemplandolo potremo essre cosa? …trasformati. Se viviamo in città, a cosa siamo costantemente esposti? Forza, dai… A tutto ciò che è il mondo. A tutto ciò che nutre e promuove la lussuria della carne, la lussuria degli occhi e l’orgoglio della vita {1 Gv 2:16} Tutto ciò che è artificiale, tutto ciò che è carnale, ci bombarda in continuazione e contemplandolo siamo cosa? …trasformati. trasformati a somiglianza di ciò che contempliamo. A proposito, il consiglio di vivere in campagna è più forte per coloro che hanno figli, che sono i più impressionabili e influenzabili dall’ambiente. {CL 6.2} Oh, c’è molta saggezza in questo miei cari amici, nel vivere in campagna.

Questo è esattamente il motivo per cui io e la mia preziosa moglie, tanti anni fa nel 1988… Chi è un matematico? Quanti anni fa è successo? 17, 18, una cosa del genere? Abbiamo lasciato la periferia e ci siamo spostati nel Montana. La cosa migliore che abbiamo mai fatto per noi stessi e per i nostri bambini. Non nel normale Montana. Ci siamo trasferiti nel Glacier Park, in Montana. Da dove vivo il Glacier National Park è raggiungibile a piedi. Viviamo su 20 ettari di foresta nazionale; e se venite a casa mia, e vi sedete nel mio soggiorno e guardate fuori dalla finestra non vedrete nessuna struttura fatta dall’uomo. Vedrete solo l’opera di Dio. Vedrete il fienile per i cavalli e il mio cottage, ma nessun’altra struttura fatta dall’uomo. Che cosa vedrete? Vedrete quei magnifici sempreverdi, che puntano il loro alto dito al Creatore, dandoGli gloria; e poi, dietro di essi, vedrete le montagne coperte di neve, che puntano le loro dita al Creatore. E soprattutto, quel grande cielo blu del Montana. Proprio ora è così incredibilmente bello perché è tutto imbiancato di neve; e ogni volta che lo guardo lodo Dio che è in grado di lavarci e renderci più bianchi della neve {Salmi 51:7} E poi, quando viene la primavera, tutti i giardini di mia moglie fioriscono e è incredibilmente bello, e se sedete nel mio soggiorno abbastanza a lungo, vedrete tutta la selvaggina del Nord America che corre in giardino. Abbiamo cervi, abbiamo alci, abbiamo leoni di montagna, abbiamo orsi grizzly, abbiamo orsi neri. In realtà ogni tanto arrivano al portico e guardano nelle finestre. Potrei raccontarvi storia dopo storia, ma non posso indulgere e perdere tempo. Ma miei cari amici, non è solo tremendamente interessante e educativo, è edificante spiritualmente. Voglio che voi sappiate che è una grande benedizione riuscire a vivere in campagna. E voglio anche che sappiate, che ci sarà un tempo, non troppo distante nel futuro, in cui ci sarà un incredibile vantaggio nel vivere in campagna, e essere in grado di coltivare del cibo da soli… Mmmm…ci sono molti consigli su questo. {LDE 99.4} Per favore, sappiate che queste cose ci vengono dette da un Dio che ci ama, e ha a cuore i nostri migliori interessi. Ho sentito un “amen”? {Amen} Vuole che noi abbiamo il maggior vantaggio possibile. Contemplate la gloria!

Alcuni di voi potrebbero dire: “Beh, non posso vivere in campagna come te. Ho un lavoro”. Beh, che vantaggio ha l’uomo se guadagna tutto il mondo, ma perde la sua anima? {Mt 16:26} Sì, dobbiamo essere guidati dal Signore in questi problemi, ma amici miei, la nostra priorità dovrebbe essere diventare come Cristo nel carattere. Amen? {Amen} Diamo a noi stessi e ai nostri figli ogni possibile vantaggio per farlo, esponendo noi stessi alle opere di Dio.

Numero 7. Tra tutte le cose che Dio ha fatto, dove voleva mostrare la Sua gloria, il Suo carattere sostanzialmente? Dove? Nell’umanità…in noi, amici miei, nella razza umana; e questo è un concetto eccitante che voglio sviluppare. Per favore, prendetelo in considerazione con me. Isaia 43:7… Ci sono un paio di riferimenti lì, vedete, è un versetto meraviglioso, meraviglioso. Contiene una preziosa verità per cui ho terribilmente bisogno che tutti lo capiate, ma ho un compito speciale nel farlo capire ai giovani. Vi rendete conto che una delle cause principali di morte tra gli adolescenti di questa nazione sono i suicidi? Sono proprio in cima. Suicidi. Perché ci sono così tanti adolescenti in questa nazione di benestanti, ricchi e arricchiti di beni che non hanno bisogno di nulla, perché così tanti di loro si suicidano? Devo concludere che è perché non capiscono il valore della vita. Capite, non finireste qualcosa che percepite come essere davvero di valore e prezioso e valido. Finireste solo qualcosa che percepite come inutile, e senza valore. Mi seguite? Questo mi porta alla prossima domanda. Perché così tanti giovani non capiscono il valore vero e importante della vita umana? Perché così tanti non capiscono lo scopo dell’esistenza umana. Seguitemi ora.

Che cosa dà valore all’esistenza umana? E’ lo scopo dell’esistenza umana. Se la vita è praticamente senza scopo, allora la vita è praticamente senza valore. Mi seguite in questo ragionamento? Non perdetemi, però. Che cosa determina lo scopo dell’esistenza umana che a sua volta determina il valore dell’esistenza umana? E’ la comprensione dell’origine dell’esistenza umana. Ci siete tutti? Inevitabilmente la comprensione dell’origine dell’esistenza umana influenza e determina direttamente la comprensione dello scopo dell’esistenza umana; che a sua volta influenza direttamente la comprensione del valore e dell’importanza dell’esistenza umana. Lo capite? Ora, che cosa viene insegnato ai giovani in questa nazione per quanto riguarda l’origine dell’esistenza umana? Che cosa viene insegnato? Viene insegnato che sono semplicemente il prodotto del tempo e del caso, un incidente di miliardi di anni fa, quando tutto ribolliva nel fango primordiale e… in qualche modo la vita è iniziata.

Ora, questa si chiamava “la teoria dell’evoluzione”. Non è più presentata come una teoria, è presentata come un fatto. E sebbene gli insegnanti di scienze non possano andare in laboratorio e dimostrare come è successo, ci devono credere. E questo piccolo ameboide che per caso è venuto al mondo nel passaggio del tempo, e, a proposito, avete visto come continuano ad aumentare il tempo nella storia? Questo piccolo ameboide è diventato un po’ più sofisticato e gli sono spuntate delle piccole escrescenza che sono diventate pinne. Poi, dopo miliardi di anni, un gruppo di essi ha deciso che era stufo di nuotare nell’acqua e che voleva camminare sulla terra, allora ha strisciato fuori dall’acqua. Ora, come questo sia avvenuto, nessuno lo può dire. Come le branchie siano diventate polmoni, come le pinne siano diventate gambe, nessuno lo può dire, ma dovete crederci. A proposito, miei cari amici, ci vuole molta più fede per credere nella teoria dell’evoluzione che nel credere nella storia della creazione. {Amen} Insisto su questo. Ogni volta che uno scienziato vi dice che siete usciti di testa perché credete nel racconto biblico della creazione, ditegli soltanto: “Beh, è molto più difficile per me e per il mio cervello accettare la teoria dell’evoluzione, che la storia della creazione“. E a proposito, ci sono molti evoluzionisti che la stanno abbandonando perché non possono discutere in modo intelligente sulla teoria. Le prove sono esageratamente contro di essa, e se non siete consapevoli di questo, allora vi sfido a guardare bene. Questo concetto di un creatore originale non lo chiamano Dio… ma è sempre più accettato, persino tra gli scienziati non credenti, perché non possono spiegare l’origine della vita complessa in altro modo. Non possono.

Ora, questo gruppo che ha deciso di smettere di nuotare e ha iniziato a camminare per terra, dopo molti miliardi di anni, una parte di essi, diventò un po’ più sofisticata e alcuni di essi, evidentemente decisero che camminare su quattro zampe non fosse più divertente, quindi iniziarono a camminare su due. A stare dritti. Con il passare del tempo, persero sempre più peli e aumentarono sempre di più il cervello fino a che alla fine, eccoci, amici! Ci è voluto tanto tempo, ma ce l’abbiamo fatta. Come qualcuno ha riassunto il tutto, “Dal viscidume attraverso lo zoo, fino a te”. Sapete…noi ridiamo. Ridiamo ma dovremmo piangere. Perché? Seguitemi. …Se questo è ciò che capite dell’origine dell’esistenza umana, che cosa porta questo nella comprensione dello scopo dell’esistenza umana? Forza, ora, ragionate con me. Che cosa porta? Se siamo arrivati qui solo come risultato di tempo e caso, e se siamo arrivati qui grazie al principio di sopravvivenza del più adatto, allora come staremo qui? Seguendo lo stesso principio, e dobbiamo stare attenti a chi? …numero uno, e se siamo qui solo in base al tempo e al caso, allora qual è lo scopo della mia vita? …è terminarla il prima possibile. Mangiamo e beviamo e siam felici perché domani…morremo {1 Cor 15:32}. Mi seguite? Capite? Ora, povere menti degli adolescenti, probabilmente non hanno avuto modo di ragionare in maniera logica, ma nel subconscio questo è ciò a cui sono stati portati, da quello che è stato loro insegnato sulle origini. La vita è senza scopo, eccetto per il piacere che potete trarne, e fareste meglio a stare in guardia da tutti coloro che minacciano il vostro piacere e quando le cose diventano davvero miserabili, perché non porre fine ad essa? …E lo fanno in migliaia ogni anno. Lo fanno in migliaia ogni anno.

Che cosa hanno bisogno disperatamente di capire, amici miei cari? Che cosa hanno bisogno disperatamente di arrivare a sapere? La verità di Isaia 43:7. Ascoltate. Qui abbiamo la verità preziosa, non solo sull’origine dell’esistenza umana, ma sullo scopo dell’esistenza umana. Ascoltate! Ascoltate: “Tutti quelli che si chiamano col Mio nome che ho creato per la Mia gloria”. Ho sentito un “amen”? {Amen} Siamo il prodotto del tempo e del caso, fratelli e sorelle? No! Mille volte no! Siamo l’opera di un Dio Creatore personale, che ci ha fatto con uno scopo preciso e prezioso, alto, con un destino sacro. Qual è? Per la Sua gloria. Wow! Pensateci. Che cos’è la gloria di Dio? E’ il Suo carattere. Capite…seguite questo ragionamento. Capitelo per favore. Dio esiste nella Sua infinita gloria, in tal modo, trascendendo la capacità dell’essere più intelligente dell’universo nel capirlo completamente. Per definizione, la Sua gloria è immensa, e nonostante questo Lui cerca costantemente di rivelare cose comprensibili su Se stesso agli esseri intelligenti dell’universo. Perché? ConoscerLo è amarLo; e meglio Lo conosciamo, più Lo amiamo. Ecco perché cerca sempre di rivelare sempre più pienamente, in modi comprensibili agli esseri intelligenti dell’universo, la Sua gloria. Entrate nella razza umana, intesa da Dio, seguite: intesa da Dio per essere l’ “Esempio A” che tutto l’universo deve contemplare, in modo che possa avere un’idea più profonda e ampia, più alta e più accurata e matura di ciò che è il carattere del Creatore. Perché? Perché ha fatto questa razza a Sua immagine, a Sua somiglianza {Gen 1:26}. Oh, amici capite lo scopo che dà all’esistenza umana? Capite il valore che dà all’esistenza umana? Ricordate, lo scopo determina il valore. Non siamo il prodotto del tempo e del caso. Siamo l’opera di un Dio Creatore personale, che ci ha fatto per rivelare all’universo che osserva, in modo più pieno, com’è Lui stesso. Che destino! Che destino… Nessuna meraviglia se Satana è così ansioso di crear confusione nella razza umana e di distorcere la rivelazione, per nutrire le bugie sul carattere di Dio.

Ascoltate: Review and Herald, 11 febbraio 1902: “Tutto il cielo ha avuto un interesse profondo e gioioso nella creazione del mondo e dell’uomo. Gli esseri umani erano un ordine nuovo e distinto”. Che cosa eravamo, amici miei? Eravamo un ordine nuovo e distinto. In che modo? Erano fatti, come? …a immagine di Dio. Vedete che il messaggio si sparge in tutto l’universo. “Ehi, ascolta! Guarda! Dio sta per fare un nuovo ordine distinto di esseri a Sua immagine. Volete capire meglio com’è Dio? Guardate quello che sta per fare sul pianeta terra. Guardate!”.

Commentario alla Bibbia, volume 6, pagina 1105: “La gloria di Dio è stata rivelata nella creazione dell’uomo a immagine di Dio…”. Miei cari amici, questo è il motivo, questo è esattamente il motivo per cui Dio ci ha fatti a Sua immagine, a Sua somiglianza in ogni aspetto del nostro essere. Aprite con me per favore la Genesi… Oh, vorrei avessimo più tempo per sviluppare questo… ma devo almeno accennarlo, e indurvi a pensarci più attentamente. Genesi 1:26. Ascoltate questa notevole conversazione che è stata registrata, questa è la conversazione di Dio mentre discuteva il piano per crearci. Che cosa dice? Versetto 26: “Poi Dio disse: ‘Facciamo l’uomo a” cosa? “Nostra immagine”. Che persona è quel verbo, amici miei? E’ plurale. Chi parla qui? Le divinità. Le tre persone della Divinità. Vedete quella parola: “Poi Dio disse”, che è “Elohim” in ebraico e “Elohim” è il plurale di Dio. Se non ci credete, controllate; “Elohim” è il plurale di Dio. Crediamo che Dio è uno, ma uno nel senso di perfettamente unito non uno nel senso di singolo. Ci siete? L’unicità di Dio è nella sua unità perfetta, non nell’essere una persona sola, ma uno nello spirito, nello scopo. Questa è l’unicità di Dio. Come può Dio, che è una pluralità, creare l’uomo? “Facciamo l’uomo a nostra immagine”. Come lo crea? Versetto 27: “Così Dio creò l’uomo a Sua immagine, lo creò a immagine di Dio; li creò maschio e femmina”. Che tipo di pronome è “Li”? Un pronome plurale. Beh, vedete un parallelo qui? Sì? …e a proposito, questi due, maschio e femmina, hanno avuto la capacità di diventare, cosa? …uno. Uno singolo? Il matrimonio non ci rende una persona amalgamata? No, uno in che senso? Perfettamente unito, e in quella unione, che cosa devono avere la capacità di fare? Di procreare a loro immagine e portare un terzo nella loro unità. Che cosa vedete qui? Un tipo meraviglioso della Divinità. Ho sentito un “amen”? {Amen} Capite, persino nella dimensione sociale del nostro essere, Dio ci ha creati a Sua immagine, creandoci come una pluralità con una natura sociale e con un desiderio di unicità, e la famiglia, il matrimonio, è per rivelarea la gloria di Dio. Amen? {Amen} E’ per dire al mondo l’unità meravigliosa e unificata dall’amore… l’unione d’amore che può essere nostra in Gesù Cristo.

Non solo Dio ci ha fatti socialmente a Sua immagine e somiglianza, ma anche spiritualmente, mentalmente, e fisicamente. Spiritualmente, ci ha dato le facoltà come Lui: la capacità di comprendere e apprezzare le cose di Dio. La capacità di comunicare con Dio,di ascoltare la Sua voce, di risponderGli attraverso la nostra coscienza. Queste sono facoltà spirituali. Mentalmente, siamo a immagine di Dio. Abbiamo capacità simili a Dio, la capacità di ragionare, la capacità di ricordare, la capacità di sceglliere liberamente. Abbiamo una volontà libera che a proposito è essenziale per renderci in grado di sviluppare un carattere. Dobbiamo poter scegliere, per amore di Dio, di fare il bene per diventare come Cristo nel carattere.

Fisicamente però, per favore capite che persino fisicamente Dio ci ha creati a Sua immagine e somiglianza. Questo è importante, datemi un momento su questo… Noi…per favore sappiate che nel nostro essere fisico, siamo stati creati per rivelare la forma di Dio, che è lo Spirito. Dio non ha, o almeno non aveva, al momento della creazione, carne e ossa come noi. Ora sì, vero? Nella persona di Gesù Cristo. Quando il Verbo si è fatto carne {Gv 1:14} ha assunto le nostre ossa e la nostra carne, e le ha ancora, e per quanto le avrà? Per sempre! Wow! Ne parleremo dopo…Lodiamo il Suo nome. Che sacrificio!

Ma allora, prima dell’incarnazione, Do aveva ancora forma, anche se era Spirito; e miei cari amici, siamo stati creati per rivelare quella forma. Vedete…questo è il motivo per cui la Bibbia parla della mano di Dio, della bocca di Dio, dell’occhio di dio, dell’orecchio di Dio…parla di Dio che cammina e di Dio che siede. Questi sono antropomorfismi. E’ una parolona. Che cos’è un antropomorfismo? E’ un tentativo da parte dell’uomo di concettualizzare Dio attribuendoGli caratteristiche umane. Ci sono molti che dicono che quando la Bibbia parla della bocca di Dio, non intende dire che Dio ha una bocca. E’ solo l’uomo che cerca di concettualizzare Dio, e quindi dice che Lui ha una bocca. No, amici miei, Dio ha una bocca. Sebbene sia Spirito, ha una forma; e quella forma ha una bocca e parla da quest’ultima. Come posso saperlo? Perché noi abbiamo una bocca e siamo stati creati a Sua immagine {Genesi 1:26} Ma quello di cui si accontenta questo ragazzo è che Gesù abbia una bocca; e Gesù ha detto: “Se avete visto Me, avete visto il Padre”. {Gv 14:9} Amen? {Amen} Non solo nel carattere, ma nella forma, nella persona Gesù è stato una rivelazione della gloria di Suo Padre. La Sua gloriosa immagine, la Sua gloriosa somiglianza, è stata rivelata nella persona di Gesù, persino nel Suo corpo fisico. E miei cari amici, voi ed io…per favore seguite! Voi ed io siamo chiamati da Dio a glorificare Dio nel nostro cosa? Il nostro corpo e il nostro spirito che sono di Dio {1 Cor 6:20} Capite meglio in questo contesto perché le Scritture dicono: “sia che mangiate o beviate, fate tutto per la gloria di Dio”? {1 Cor 10:31} Che cosa sono mangiare e bere? Sono le abitudini dello stile di vita. Influenzano la nostra condizione fisica? Lo fanno? Forza, sì? Oh, sì, certo che lo fanno; e miei cari amici, coloro che davvero amano Dio e vogliono dire cose vere e belle su come Egli è davvero in ogni dimensione del loro essere, saranno per l’amore di Cristo molto desiderosi di mangiare e bere per la Sua gloria. Amen? {Amen} Quindi, nelle nostre abitudini, persino nelle nostre abitudini di vita, saremo in grado di dire cose belle e vere come possiamo, vista la nostra condizione intaccata dal peccato; riguardio Dio anche nel nostro fisico. Amen? Sì! Questo è il motivo per cui abbiamo il messaggio sulla salute. Volevo sentire più di un “amen”. Forza! Questo è il motivo per cui abbiamo il messaggio della salute. E questo è il motivo per cui dobbiamo amare, e apprezzare, e mettere in pratica il messaggio sulla salute. {Amen} Perché il messaggio sulla salute riguarda interamente l’apprendimento di come mangiare e bere per la gloria di Dio.

Che cosa siamo occupati a fare? Mangiare e bere per gratificare noi stessi, e si vede… Forza ora. Sto parlando proprio a voi. Abbiamo creato scompiglio nei nostri corpi fisici, e non sto solo parlando dell’essere sovrappeso; non me la sto prendendo con nessuno. Miei cari amici, siamo semplicemente molto più decrepiti e danneggiati di quanto dovremmo essere. Sapete si parlava degli Avventisti del Settimo Giorno nel National Geographic un po’ di tempo fa? Lo sapevate? National Geographic, servizio speciale… sugli Avventisti del Settimo Giorno. Perché? Perché hanno fatto un servizio speciale su di noi? Perché viviamo circa sette anni di più rispetto a un americano medio, e siamo così orgogliosi di noi stessi… Ci diamo pacche sulla schiena. Dovremmo vergognarci. Dovremmo vivere molto di più di una persona media. Miei cari amici, se fosse così non dovremmo avere solo una minor frequenza di morte per malattia, non dovremmo morire di malattia. Dovremmo morire di una sola causa rara, e questa è la vecchiaia; e se non ci credete, mi dispiace ma è ciò su cui si basa la Bibbia. Nessuna di queste malattie {Es 15:26} -è la promessa. E se vivessimo in armonia con le leggi del nostro corpo fisico, se accogliessimo davvero il messaggio sulla salute, voi ed io, saremmo esempi eccellenti di quanto sia bello stare sotto la Signoria di Dio che ci ama. Dovremmo essere dei manifesti che dicono a tutto il mondo: “E’ bello appartenere a Gesù”. {Amen} “E’ bello stare sotto il Suo Regno”. I nostri corpi fisici dovrebbero esserne una prova innegabile. Ho sentito un “amen”? {Amen} Dio ci aiuti ad amare, apprezzare e mettere in pratica il messaggio sulla salute. {Amen} In ogni dimensione del nostro essere, siamo stati creati per rivelare la gloria di Dio. Che Dio ci aiuti a realizzare il nostro destino, amici miei. Che Dio ci aiuti a realizzare il nostro destino.

Educazione pagina 20, in cima a pagina 11: “Creati a ‘immagine e gloria di Dio’ Adamo ed Eva hanno ricevuto talenti non immeritevoli del loro alto destino. Graziosi e simmetrici nelle forme, regolari e belli nei tratti”. DI cosa stiamo parlando? Della loro natura fisica. “…il loro colorito brillante della tinta della salute e della luce della gioia e della speranza, avevano l’apparenza esteriore che assomigliava al loro Creatore”. Dove? Esteriore. Continuiamo: “Questa somiglianza non era manifesta solo nella natura fisica. Ogni facoltà della loro mente e anima rifletteva la gloria del Creatore”. Ogni facoltà della mente e dell’anima rifletteva il Creatore. E’ questo il modo in cui ci ha fatti Dio. C’è qualcos’altro che vorrei sottolineare. Per realizzare questo meraviglioso destino ordinato da Dio, per rivelare la Sua gloria, Dio non solo ci ha dato tutte le facoltà simili a Dio, ma ci ha ulteriormente aiutato e avvantaggiato scrivendo la Sua legge. Scrivendo cosa, studenti? …La Sua legge su ogni nervo, ogni fibra, ogni facoltà del nostro essere. Vedete, la legge è la trascrizione del carattere di Dio {COL 305.3} e quando Dio fa le cose con quelle dita, quelle dita inevitabilmente scrivono la Sua legge, che è amore, su ogni cosa che Egli fa. Notate come l’ispirazione la mette… Notate come l’ispirazione la mette. Spalding and Magan Collection, pagina 40: “La legge di Dio è scritta con le Sue dita su ogni nervo, su ogni muscolo, ogni facoltà che è stata data all’uomo. Questi doni gli sono stati donati non per essere abusati, ma per essere usati in Suo onore e” cosa? “…gloria…” Gloria. Vedete, tutte queste facoltà simili a Dio sono state pre-programmate da Dio quando ha scritto la Sua legge su di esse, per operare, funzionare in modo simile a Dio. Vi chiedo, che cos’altro avrebbe potuto fare Dio per renderci capaci di adempiere al nostro destino? Ci ha dato tutto. Ne abbiamo bisogno.

Ora, state attenti, quando dico la Sua legge è stata scritta su ogni nervo, ogni fibra, ogni facoltà così che fossimo pre-programmati per funzionare come Dio… Intendo che siamo stati pre-programmati come un robot? …e che non saremmo in grado di fare nulla se non… quello per cui Dio ci ha programmati? No, avevamo il libero arbitrio. Potevamo scegliere se violare la legge scritta non solo non solo su ogni nervo, ogni fibra, ogni facoltà, ma anche sulle tavole di carne dei nostri cuori. Potevamo scegliere di ribellarci a questo, e tragicamente è ciò che abbiamo fatto, ma questa è la cattiva notizia dopo. Sto dicendo, però, che siamo stati pre-programmati nel senso che per natura non avevamo nessuna inclinazione alla disobbedienza. Eravamo interamente inclini a vivere in armonia con il Creatore Dio che ci aveva fatti. Per questo eravamo governati dalla stessa legge, che in una sola parola è…cosa? Amore, che governava il cuore di Dio stesso, a fino a che, miei cari amici, fino a che abbiamo scelto di seguire questo… fino a che abbiamo scelto di esercitare e sviluppare quelle facoltà simili a Dio in armonia con la legge che era scritta su di esse, qual era il nostro potenziale per rivelare la gloria di Dio? …Per adempiere al nostro destino? Qual era il nostro potenziale? Questo è esaltante. Seguitemi. Qual era il nostro potenziale? Ascoltate questa affermazione notevole. Educazione pagina 15, terzo in basso a pagina 11. Ci siete? “Quando Adamo è uscito dalla mano del Creatore, aveva la natura fisica, mentale e spirituale somigliante al suo Creatore una somiglianza al suo Creatore. Dio ha creato l’uomo a Sua immagine’ Genesi 1:27. ed era sua intenzione…” ascoltate attentamente: “Ed era Sua intenzione che più l’uomo vivesse più pienamente rivelasse questa immagine – più riflettesse la gloria del Creatore”. Pausa.

Per quanto Dio voleva che vivessimo? {Per sempre} Per sempre. E qual era l’intenzione di Dio? Qual era il suo scopo? Che più a lungo vivesse l’uomo, più pienamente avrebbe rivelato la Sua gloria. In altre parole, Dio ci ha dato le facoltà che avevano un potenziale assolutamente illimitato per lo sviluppo. Sentite quello che vi sto dicendo? …E ve lo sto dicendo sulla base autorevole dell’ispirazione. Non lo sto inventando. Dio ci ha dato le facoltà che avevano un potenziale illimitato per levarci in volo per l’eternità senza fine di gloria in gloria, in gloria, per sempre e continuamente nella somiglianza infinitamente gloriosa del nostro Creatore. {Gloria a Dio}

A proposito, per quanto tempo possiamo avvicinarci all’infinito prima di raggiungerlo? Forza, ora…usate quei cervelli. Per quanto possiamo avvicinarci all’infinito prima di raggiungerlo? Per sempre. Quanto è glorioso il nostro Creatore? E’ infinitamente glorioso. Perciò Dio ci ha creati con la capacità di librarci in volo sempre più pienamenete e liberamente a somiglianza infinitamente gloriosa del Creatore, ma avremo sempre un infinito di crescita futura davanti a noi. {Amen} Che destino! Non c’è niente di meglio di così! {Amen} Ho sentito un “amen”? {Amen} Non c’è niente di meglio di così! {Amen} Che scopo alto e santo per la razza umana. Torniamo alla nostra affermazione. Il Suo scopo: “Dio ha creato l’uomo a Sua immagine e il Suo scopo era che più a lungo l’uomo avesse vissuto più pienamente avrebbe dovuto rivelare la sua immagine, più pienamente avrebbe riflesso la gloria del Creatore. Tutte le sue facoltà erano capaci di svilupparsi, la loro capacità e il loro vigore erano” cosa? “…in grado di aumentare continuamente…”. Senza limiti, senza limiti. Ma qual era la condizione per realizzare questo destino meraviglioso? Riga successiva: “Se fosse rimasto fedele a Dio, avrebbe adempiuto sempre più pienamente all’obiettivo della creazione, avrebbe sempre più riflesso la gloria del Creatore”. Qual era la condizione, miei cari amici? Obbedire alla legge che era scritta sulle tavole di carne del suo cuore. Ma davvero c’era solo quello su cui ragionare. Qual è la legge? La trascrizione del carattere di Dio {COL 305.3}

Come potete rivelare il carattere di Dio se avete intenzione di ribellarvi contro quello che è la sua trascrizione? Mi sentite? …E proprio qui c’è quello che è andato male. Vero? Proprio qui. Tragicamente l’uomo ha scelto di non rimanere fedele… alla legge scritta sulle tavole di carne del suo cuore. …e oh, la terribile conseguenza è ciò che voi ed io stiamo vivendo oggi. Nel nostro prossimo studio dobbiamo guardare questa cattiva notizia che riguarda quello che è andato storto, e devo mettervi in guardia che il nostro prossimo studio non sarà piacevole. Non è mai divertente considerare le cattive notizie, perciò, perché non possiamo saltarlo? Sapete, sono tentato ogni tanto di farlo, ma non riesco ad arrivare a farlo. Perché? Ascoltatemi. E’ impossibile per noi apprezzare le buone notizie fino a che non capiamo quelle cattive. Capite, la cosa bella è che il piano di salvezza ci ha comprati, ci ha redenti ancora una volta, ed è stato ordinato da Dio, ma ora il peccato ha rinunciato al destino. Tutto lo scopo del piano di salvezza è di rendere possibile per noi, ancora una volta, di librarci in volo di gloria in gloria attraverso i secoli senza fine dell’eternità, fino a somigliare all’infinita gloria del nostro Creatore, ora anche Redentore. Amen? {Amen} Questo è lo scopo del piano di salvezza. Ma miei cari amici, non potete apprezzare questa meravigliosa ondata di grazia, fino a che non riconoscete che la vostra naturale condizione è a causa della caduta. La buona notizia è tanto buona quanto la cattiva è cattiva. Mi mostrate qualcuno che non capisce quanto sia senza speranza e inerme a causa della caduta, e vi mostrerò qualcuno che non può capire o apprezzare la speranza e l’aiuto che ha a disposizione a causa della salvezza in Gesù Cristo. Quindi, beati noi, resistiamo alla tentazione di andare a casa. Persino anche se il nostro prossimo studio non sarà divertente, è necessario. Alziamoci per la preghiera.

Padre nel cielo, Ti ringrazio tanto per il Tuo scopo meraviglioso nel crearci. Oh, che bello rendersi conto che Tu ci hai creati per la Tua gloria. Ci hai creati per essere l'”Esempio A” per tutto l’universo perché osservasse e traesse delle conclusioni belle e accurate su come sei Tu. Ecco perché ci hai fatti a Tua immagine e somiglianza, un nuovo ordine distinto di esseri. Ecco perché ci hai dato delle facoltà simili a Dio e hai scritto su ogni nervo, su ogni fibra e ogni facoltà la Tua legge. Oh, che destino meraviglioso! Che potenziale senza limiti che avevamo alla creazione! Ma Padre, ci abbiamo rinunciato scegliendo di ribellarci contro la Tua legge. Ma sono così grato…sono così grato… che nonostante questo, Tu ancora ci vuoi bene e, all’infinito costo di Te stesso, hai reso possibile per noi ancora una volta di mettere in pratica il tuo destino ordinato da Dio, a cui abbiamo rinunciato col peccato, ma che è stato salvato dal sangue. Possiamo ancora essere trasformati di gloria in gloria. Possiamo ancora, grazie a Gesù, librarci nell’eternità senza limiti del tempo, fino a somigliare alla Tua gloria infinita. Padre per favore, aiutaci a non fallire nell’accettare un dono così prezioso e costoso, perché è possibile. Signore, continua a stare con noi mentre studiamo. Aiutaci a capire queste cose ma soprattutto aiutaci a sperimentarle nella nostra vita personale, questa è la nostra preghiera in nome di Gesù. Amen.


Se desideri, puoi far scorrere la trascrizione e leggerla mentre guardi il video. Se interrompi il tuo studio ad un dato minuto e hai perso il punto della trascrizione, digita semplicemente con il CTRL-F (APPLE-F) le ultime parole sentite. La ricerca ti porterà esattamente in quel punto.

Email, Print, Bookmark, or Share
  •  
  •   
  •  
  •  
  •  
0

Your Cart