Select Page

Qui puoi scaricare la lezione in pdf

Si dice che la formazione del carattere sia il compito più importante mai affidato agli esseri umani. Nell’ora che segue esploreremo sia il nostro privilegio sia la nostra responsabilità nell’assomigliare caratterialmente a Cristo. State con noi in questo momento importante per il rinnovamento personale in cui il pastore Stephen Wallace ci porterà “Di gloria in gloria”.

Bentornati, amici. Apprezzo che abbiate scelto di restare e continuare il nostro studio diligente del compito più importante mai affidato agli esseri umani. E qual è? La formazione del carattere… La formazione del carattere. Abbiamo preso in considerazione insieme lo scopo meraviglioso di Dio nella nostra creazione. E qual era? Isaia 43:7 Che cosa dice della razza umana? “Che ho creato per la mia gloria. Che ho formato, che ho anche fatto”. Siamo il risultato del tempo e del caso? Oh no, no, no. Siamo l’opera di un Dio Creatore personale, che ci ha fatti per uno scopo alto e sacro; e cioè rivelare come Lui stesso è davanti all’universo che lo contempla. Per questo scopo, come ci ha fatti? A Sua immagine e somiglianza {Gen 1:26} e quanto completa era questa somiglianza? Comprendeva e includeva ogni dimensione del nostro essere: spirituale, mentale, fisica, e persino cosa? …sociale. Somigliamo a Dio in ogni dimensione del nostro essere, così che in ogni dimensione del nostro essere, possiamo dire cose vere e belle riguardo quanto sia bello il Creatore. E per adempiere a questo destino, Lui non solo ci ha dato tutte le facoltà come Dio, ma ha anche scritto su ogni nervo, ogni fibra, ogni facoltà, la Sua cosa? La Sua legge. Cosicché fossimo naturalmente inclini a esercitare, maturare e sviluppare tutte quelle facoltà in perfetta armonia con la Sua legge, che è la trascrizione del Suo carattere {COL 305.3} che è la Sua…gloria.

Se fossimo rimasti fedeli, avremmo avuto un potenziale illimitato per librarci nei secoli senza fine dell’eternità di gloria in gloria. Questo è ciò che Dio voleva. Ma… C’è stata una tragica interruzione dei piani di Dio, vero? …e la cattiva notizia è che dobbiamo concentrarci su ora… Il titolo del nostro studio, qual è? “Tutti sono privi della gloria” {Rom 3:23} Le cose spirituali si, cosa? giudicano spiritualmente; {1 Cor 2:14} e questa tragica interruzione chiamata peccato, è il primo e principale problema spirtuale. Miei cari amici, abbiamo bisogno del discernimento spirituale per capire il problema; e dobbiamo capire il problema prima di essere in una posizione tale da apprezzarne la soluzione. Mi seguite tutti? Quindi che Dio ci aiuti a capire il problema in modo da apprezzare meglio e accettare più volentieri e collaborare in modo intelligente con la soluzione. Vorrei invitarvi, come è nostra pratica, a passare alcuni momenti in ginocchio con me, e invitare personalmente lo Spirito di Dio nel vostro cuore, e per favore non dimenticatevi di me mentre pregate per voi.

Padre nel Cielo, grazie tante per l’occasione di essere qui riuniti ancora una volta, con lo scopo di studiare la Tua Parola. Ma Padre, ognuno di noi riconosce, di non avere ciò che serve per capire pienamente la Parola, per apprezzarla completamente, e per entrare in una giusta relazione con essa. Dobbiamo avere un aiuto. Le cose spirituali si giudicano solo spiritualmente. Siamo così grati che questo aiuto sia disponibile nella persona e per la potenza del Tuo Spirito. Chiediamo che lo Spirito sia riversato su di noi. Per favore, io soprattutto ho bisogno dello Spirito proprio ora. Ti prego di guidare e dirigere i miei pensieri, e rendermi capace di dire solo e soltanto la verità, la verità che è in Gesù. Prendi possesso della mia lingua. Non permettermi di dire nulla che svii dalla verità… …e oh, come vorrei avere un miglior…linguaggio rispetto a quello umano per esprimere la verità… Come vorrei avere pensieri migliori di quelli umani per comprendere la verità. Ma, Padre, nonostante l’inadeguatezza del pensiero e del linguaggio umano, per favore, fa’ un miracolo, e permettimi di innalzare Gesù. Lui è la Verità. E rivendico la sua promessa: “Se sarò innalzato, attirerò tutti a Me”. Padre, una parte dell’innalzamento di Gesù consta nel riconoscere quanto disperatamente abbiamo bisogno di Lui; e questo è ciò di cui ora abbiamo bisogno. Dobbiamo capire meglio il nostro problema del peccato, così da apprezzare appieno la nostra soluzione al peccato. Gesù è la nostra soluzione al peccato. Ma aiutaci a renderci conto di quanto disperatamente abbiamo bisogno di Lui per colpa della caduta. Guidaci e dirigici in questo studio. Per favore, accogli questa preghiera, perché te lo chiedo nel nome di Gesù. Amen.

Siamo a pagina 11. A proposito, quando verrete domenica sera, avremo un nuovo punto di distribuzione di stampati per voi; e spero che stiate riempiendo la colonna di appunti. E’ per questo che vi abbiamo dato una copertina rigida, cosicché potesse aiutarvi quando scrivete. Voglio solo leggere ancora una volta quell’ affermazione notevole sul destino ordinato da Dio per la razza umana, e poi voglio seguirla nel paragrafo successivo. Educazione pagina 15: “Quando Adamo è uscito dalla mano del Creatore, aveva nel fisico, nella mente e nello spirito una somiglianza con il suo Creatore. “Dio ha creato l’uomo a Sua immagine” {Gen 1:27} e il Suo scopo era che più a lungo l’uomo avesse vissuto, più pienamente avrebbe rivelato questa immagine – più pienamente avrebbe riflesso la gloria del Creatore. Tutte le sue facoltà erano in grado di svilupparsi. La loro capacità e forza aumentavano continuamente…” “Se fosse rimasto fedele a Dio…” “Se fosse rimasto fedele a DioSempre più avrebbe adempiuto allo sccopo della Sua creazione, sempre più esso avrebbe riflesso la gloria del Creatore”. Capite, riflettere la gloria del Creatore era l’obiettivo della Sua creazione: “Che ho creato per la mia gloria.” {Is 43:7} Questo era ciò che Dio aveva in mente per la razza. Ma ora ascoltate il paragrafo dopo. Segue immediatamente, e ecco la tragica interruzione. Ecco le brutte notizie. Ma, ma… “Ma per disobbedienza né è stato privato. Attraverso il peccato la somiglianza divina è stata danneggiata e ben nascosta. I poteri fisici dell’uomo sono stati indeboliti, la sua capacità mentale diminuita, la sua visione spirituale offuscata. E’ diventato soggetto alla morte”. Esattamente, la pena del peccato è la morte {Rom 6:23}

Ma per favore, notate che cosa ha fatto il peccato? Non solo ha portato l’uomo alla morte, ma ha fatto sì che rinunciasse al suo destino meraviglioso voluto da Dio cioè rivelare la gloria del Suo Creatore… rivelare la gloria del Suo Creatore. Domanda: Perché è successo? Che cos’ha il peccato per avere reso l’uomo così completamente incapace di adempiere al suo destino…cioè rivelare la gloria di Dio? Beh, cos’è il peccato? La definizione classica, 1 Gv 3:4: “Il peccato è violazione della legge”. Ma cos’è la legge? La trascrizione del…carattere di Dio, che è la Sua cosa? …gloria! Vedete ora come Paolo ha messo insieme la terribile causa e l’inevitabile effetto, così succintamente in quel versetto, che si trova in Romani 3:23? “Poiché tutti hanno peccato e sono privi della gloria di Dio”. Vedete il collegamento qui? Vedete la relazione causa-effetto qui? Che cos’è il peccato? La trasgressione della legge. Che cos’è la legge? La trascrizione del carattere di Dio {COL 305.3} Che cos’è il carattere di Dio? La Sua gloria. Perciò se peccate, inevitabilmente farete cosa? …sarete privi della gloria. {Rom 3:23} Non riuscirete a realizzare il vostro destino ordinato da Dio, e questo, amici miei, è ciò che è successo quando l’uomo ha peccato, …quando Adamo ha peccato.

Ora, quello che voglio fare con voi in questo prossimo studio è prendere in considerazione ciò che è successo all’umanità quando Adamo ha peccato. Ora…voglio che vi rendiate conto, che iniziate con quello che è successo ad Adamo è successo a noi. Per favore, sappiatelo. Capite, è dura per noi capirlo come dovremmo, perché nella nostra cultura occidentale abbiamo una filosofia di vita molto individualistica. Ognuno di noi è un’isola, e pensiamo a noi come a non essere così tanto influenzati dagli altri; in modo speciale da coloro che hanno vissuto tanto tempo fa. Ma miei cari amici, per favore sappiate, che questo non è il concetto biblico di uomo. La Bibbia ci vede come un insieme, non come individui; e per aiutarci a capire la natura collettiva della razza umana per favore rendetevi conto del nome che la Bibbia dà al primo uomo, …è quale?…Adamo. Ma che cosa significa Adamo nella lingua ebraica? Umanità. Lo sapevate? Il vero nome in ebraico significa “umanità”; e molte volte, quando ci si imbatte nella parola ebraica “Adamo” viene tradotta come “uomo” perché è risaputo che si riferisce a tutti gli uomini. Ma qualche volta, nella Genesi, viene tradotta come “Adamo” perché si cerca di distinguere, che in questo caso si riferisce al nome del primo uomo, chiamato Adamo. Ma miei cari amici, per favore sappiate, che ciò che è successo ad Adamo, è successo a noi. Eravamo tutti inclusi in lui. Eravamo nelle sue viscere, per usare un termine biblico. Eravamo compresi e costituiti, sia legalmente che geneticamente in lui. Avete capito? Eravamo compresi e costituiti, sia legalmente che geneticamente in lui. Perché? Perché era il rappresentante di tutta la razza, ed era il padre di tutta la razza. Mi seguite?

Come rappresentante legale di tutta la razza, era nella posizione di determinare la posizione legale della razza umana; e l’ha fatto. Come padre della razza umana, era nella posizione di determinare il codice genetico di tutta la razza. Gli è stata, dopo tutto, data la capacità di procreare, come? Come? A sua immagine, e a proposito, questo era parte della sua somiglianza a Dio. Dio può creare a Sua immagine. Perciò se noi siamo come Dio, dobbiamo essere in grado di procreare almeno a nostra immagine. Capite? …e a proposito, questo ci distingue dagli ospiti angelici che somigliano a Dio, ma non hanno questa capacità; non sono in grado di procreare come noi. Questo è parte del nostro essere, un nuovo ordine distinto di esseri {1BC 1081.3} Ma per favore, dovete capire che questa capacità notevole dataci da Dio di procreare a sua immagine, fa ricadere una responsabilità solenne e pesante sulle spalle di Adamo. Perché lui, per la legge dell’eredità, doveva determinare l’eredità di tutti i suoi posteri, inclusi tutti noi che siamo seduti qui oggi pomeriggio, oltre 6000 anni dopo. E chi doveva saperlo? Satana. Ecco perché era così desideroso di rovinare Adamo. Perché sapeva che se avesse fatto diventare Adamo un ribelle nel suo cuore avrebbe potuto fare in modo che tutti i suoi discendenti fossero ribelli nel cuore allo stesso modo. La posta in gioco era alta… la posta in gioco era alta.

Le Scritture contengono questa verità fondamentale in Romani 5:19. Fatemi andare avanti con voi, a pagina 12, secondo in basso. Si dice: “A causa della disobbedienza di un uomo molti sono stati resi peccatori”. Chi è quello di cui Paolo sta parlando? E’ Adamo dell’Eden. Chi sono quelli che sono diventati peccatori per la sua disobbedienza? Chi sono quelli? Siamo tutti noi come discendenti naturali, per nascita naturale. Seguite? Sono tutti i suoi discendenti. Per la disobbedienza di un uomo, molti sono stati fatti peccatori. Per favore, notate che Paolo non dice per la disobbedienza di ogni singolo uomo siamo diventati peccatori. Vero? Per la disobbedienza di un uomo, molti sono stati resi peccatori, amici miei. Questo è nella Bibbia. Non lo sto inventando, sto solo citando Paolo, e a proposito, che cosa vuole fare la natura umana a questo punto? Non è giusto. Obiezione. Non è giusto, che io sia peccatore per colpa di qualcun altro che è nato 6000 anni fa. Mi dispiace… Oh, aspettate un minuto…state attenti, state attenti. Che cosa continua a dire il testo? Non è scritto, ma è nella Bibbia. Non è scritto nei vostri stampati, ma è nella Bibbia: “Per la disobbedienza di un uomo, molti sono diventati peccatori quindi anche l’obbedienza di Uno renderà molti giusti”. Questo non.. È giusto… Non voglio lamentarmi di questa parte. Voi? No, non voglio lamentarmi di quella parte. Ma cari amici, per favore sappiate che se volete essere coerenti, se vi lamentate del fatto che per la disobbedienza di un uomo siete stati fatti peccatori, dovete anche lamentarvi del fatto che per l’obbedienza di un uomo siete diventati giusti. Capite il ragionamento qui? E’ abbastanza chiaro. Non so voi, ma io non voglio lamentarmi della seconda parte.

Capite, non ho un’obbedienza sufficiente a rendermi giusto agli occhi di Dio. Ho bisogno di qualcun altro che mi renda giusto. Siete con me? {Amen} Allora lodate Dio, che c’è Uno che ha una giustizia che mi rende giusto agli occhi di Dio; e quello è Gesù Cristo…il Signore mia Giustizia. {Amen} Il secondo Adamo. Ma miei cari amici, proprio come per colpa della disobbedienza del primo Adamo siamo stati fatti peccatori, allo stesso modo grazie all’obbedienza del secondo Adamo siamo diventati giusti. Capite che ci sono davvero solo due uomini nella razza umana. Ce ne sono solo due. Adamo dell’Eden e Adamo del Getsemani, meglio conosciuto come Gesù Cristo. Mi seguite? Il primo e l’ultimo Adamo. Ci sono solo due uomini, e ognuno di noi è costituito e incluso in uno o nell’altro. Tutti noi per nascita siamo costituiti in quale razza? Adamo dell’Eden, e come tali siamo stati fatti peccatori. Siamo sotto condanna e la pena di morte, per colpa di qualcosa che ha fatto 6000 anni fa. Volete accettare questo? Ora, non avete avuto scelta in questo, vero? Avete scelto di nascere in una razza egoista, ribelle. destinata alla morte, con una sentenza di morte? L’avete scelto? No. Non avevate scelta lì. Ma ringraziate il Signore che potete scegliere di nascere di nuovo. Ho sentito un “amen”? {Amen}

Perché? Perché c’è un secondo Adamo, che è venuto a un prezzo infinito, per iniziare e essere il Capo di una nuova razza, e con la fede in Lui, possiamo rinascere. Amen? {Amen} …e allora, ricevete i benefici della Sua obbedienza, e ricevete da Lui un’eredità spirituale. Per colpa della disobbedienza del primo Adamo, abbiamo ricevuto la condanna e un cuore egoista e ribelle. Per l’obbedienza del secondo Adamo, abbiamo ricevuto la giustificazione e un cuore motivato dall’amore che può vivere ancora una volta in armonia con il nostro Creatore, Redentore. Nessuna possibilità di scelta per la nostra nascita naturale. Ma ognuno di noi può scegliere di nascere di nuovo. Ora, con questo in mente, dovete capire che quello che è successo ad Adamo 6000 anni fa nel Giardino dell’Eden è successo a chi? E’ successo a noi. Che cosa è successo ad Adamo 6000 anni fa? Fine di pagina 11. Passi verso Gesù, pagina 17. Ascoltate attentamente. Passi verso Gesù, pagina 17: “L’uomo in origine possedeva grandi capacità, aveva una mente equilibrata, era animato da pensieri e intenti puri. Era un essere perfetto che viveva in armonia con Dio. I suoi pensieri erano puri, i suoi scopi santi. Ma…” Oh, c’è ancora quella brutta parola. “Ma in seguito alla sua disobbedienza”, cos’è successo? Ascoltate attentamente: “queste facoltà degenerarono e …” cos’altro? “e nel suo animo l’egoismo sostituì l’amore.” C’è uno spunto profondamente significativo dal punto di vista teologico, miei cari amici. Per favore, pensateci con me. Che cos’è successo quando Adamo ha peccato? Ricordate quando Adamo ha peccato, l’umanità ha peccato. Adamo era l’umanità. Siamo tutti caduti in e con lui, ognuno di noi. Che cos’è successo a ognuno di noi quando Adamo ha peccato? L’egoismo ha preso il posto dell’amore, e tutti i nostri poteri sono stati, cosa? …corrotti.

Ora, lavorate con me su questo..capitelo. Per favore capitelo. Quando diciamo che l’egoismo ha preso il posto dell’amore, che cosa intendiamo? Beh, prima di tutto chiediamoci qual era il posto dell’amore nella natura dell’uomo prima della caduta? Dobbiamo saperlo prima di capire che cosa significa che “l’egoismo ha preso il posto dell’amore”. Qual era il posto dell’amore nella natura dell’uomo prima della caduta? Era il principio cardine, lo spirito, la legge che era scritta non solo sulle tavole di carne del cuore dell’uomo, ma su cosa? …su ogni nervo, ogni fibra, ogni facoltà del suo essere. Era la legge, lo spirito, il principio che governava tutta la sua natura. Ecco qual era il posto dell’amore. Mi seguite?

Quando l’uomo ha peccato, cos’è successo? Forza, cos’è successo? L’egoismo ha preso il posto dell’amore. A chi appartiene la legge, lo spirito, il principio dell’egoismo? E’ la legge di Satana, lo spirito di Satana, il principio che governa il regno di Satana. Quando l’uomo ha peccato, quando Adamo ha peccato, l’egoismo ha preso il posto dell’amore. L’egoismo è diventato la legge che governava la natura umana. L’egoismo è diventato la legge scritta sulle tavole di carne del cuore dell’uomo. L’egoismo è diventato la legge che è stata scritta su ogni nervo, ogni fibra, ogni facoltà del nostro essere. E a proposito, quando diciamo che l’egoismo ha preso il posto dell’amore stiamo parlando solo di uno tra tanti peccati? E’ l’egoismo solo uno di molti peccati? Non perdetevi questo…per favore, non perdetevelo. Ascoltate. Testimonianze, volume 4 pagina 384: “Sotto il cappello dell’egosimo troviamo ogni altro peccato”. L’egoismo è solo uno tra tanti peccati? No, è il principale che comprende tutti i peccati. Capite questo? Seguite: esattamente come l’amore sta all’obbedienza, così l’egoismo sta alla disobbedienza. Ha senso? Esattamente come l’amore è l’adempimento della legge, l’egoismo è la trasgressione della legge. Sotto il cappello dell’egoismo troviamo ogni altro peccato, miei cari amici. Questo non è uno dei tanti, questo è il principio che comprende tutti i peccati, e questo è il principio della caduta, che ha preso il posto dell’amore nella natura umana. E’ diventato il principio dominante, motivante, scritto sulle tavole di carne del cuore dell’uomo, scritto su ogni nervo, ogni fibra, ogni facoltà del suo essere. Nessuna meraviglia che tutti i suoi poteri sono stati corrotti!

Questa è l’altra cosa che è successa, ricordate? I suoi poteri sono stati corrotti e l’egoismo ha preso il posto dell’amore. Capite che quando il cuore dell’uomo era governato dalla legge dell’amore, tutte le facoltà umane erano esercitate esclusvamente per gratificare e glorificare, chi?…Dio! Amen? Ma quando l’egoismo ha preso il posto dell’amore, che cosa è successo? Tutti quei poteri sono stati corrotti; e ora, dopo la caduta, tutte le facoltà umane sono esercitate per gratificare e glorificare chi? …l’ego…l’ego. Questo è il disordine morale che chiamiamo depravazione, e l’ispirazione, a proposito, definisce la depravazione come “un disordine morale” {Mar 153.4} Ci dice anche che l’egoismo è l’essenza della depravazione. L’egoismo è cosa? …l’essenza della depravazione {ST 25 dicembre 1901, par. 9} Quando l’egoismo ha preso il posto dell’amore, l’uomo per natura è diventato depravato. C’è stato un disordine morale al centro del suo essere, e tutto ciò che era simile a Dio è stato influenzato terribilmente e in modo sfavorevole. Questo è il motivo per cui l’ispirazione dice: “L’immagine di Dio è stata danneggiata e quasi cancellata”. {PP 595.2} …quasi cancellata. Tutte le facoltà simili a Dio che glorificavano Dio, siccome erano governate dall’amore, ora glorificano chi? L’ego e Satana, perché sono governate dall’egoismo. Capite quanto radicalmente siamo stati colpiti dalla caduta? Miei cari amici, dobbiamo capire questo. E’ fondamentale da capire.

Ora, per favore, capite che per la legge dell’eredità, questo squilibrio morale terribile chiamato depravazione, questo egoismo, è stato passato come diritto di nascita ai discendenti di Adamo. Aprite con me la Genesi, capitolo 5. Ora, avete l’estratto nel vostro stampato, ma voglio che vediate un contesto un po’ più ampio. Quindi, aprite con me la Genesi, capitolo 5, e notate queste parole incredibili. Genesi 5:1 “Questo è il libro della discendenza di Adamo. Nel giorno in cui Dio creò l’uomo, lo fece a somiglianza di “ chi? “…di Dio”. Versetto 2: “Li creò maschio e femmina li benedisse e diede loro il nome di “ cosa? “uomo”. Sapete com’è in ebraico? E’ Adamo, sì, è Adamo. Cercatelo… Diede loro il nome di Adamo…la stessa parola. Gli ebrei avevano un vantaggio notevole in una sola parola, per intendere una collettività. Capite, quando la Bibbia diceva loro che Adamo aveva peccato, sapevano che loro avevano peccato. L’uomo aveva peccato…per virtù dello stesso nome. “Li creò maschio e femmina, e li benedisse e diede loro il nome di uomo il giorno in cui furono creati”. Guardate il versetto 3: “E Adamo visse centotrent’anni e generò un figlio a sua somiglianza, conforme alla sua immagine e lo chiamò Seth”. Ora per cortesia notate: Adamo è stato creato a immagine e somiglianza di Dio, ma Seth a immagine e somiglianza di Adamo. Ma seguite, tra la creazione di Adamo a somiglianza di Dio, e la procreazione di Seth a somiglianza di Adamo, che cosa era successo? Era successo il peccato. L’uomo era diventato egoista…per natura. Quindi, com’era suo figlio? Egoista per natura… …egoista per natura. Patriarchi e profeti, pag. 80: “Mentre Adamo fu creato senza peccato a somiglianza di Dio, Seth, come Caino, ha ereditato la natura decaduta dei suoi genitori”. Lui cosa?…Ha ereditato la natura decaduta dei suoi genitori; e questo è Seth. Seth era il devoto.

Come mai Seth è diventato diverso da Caino? Non sulla base di come era nato per natura, ma per il fatto di aver scelto di nascere ancora. Ho sentito un “amen”? {Amen} …e questo è l’unico modo per ognuno di noi di poter prendere una strada diversa da quella di Caino. E’ il solo modo. Si deve scegliere di nascere di nuovo, ma la vasta maggioranza della razza umana non lo fa, vero? Quante generazioni ci vogliono alla razza umana per essere così depravata, ribelle, così corrotta senza speranza, prima che Dio la elimini? Quante generazioni? Dieci…dieci; e in dieci generazioni qual era la condizione della razza? Genesi 6:5: “Ora l’Eterno vide che la malvagità degli uomini era grande sulla terra e che tutti i disegni dei pensieri del loro cuore non erano altro che male in ogni tempo”. Wow! Questa è una depravazione ben grave. Mi seguite? Capite qual era la condizione della razza? Era arrivata al punto in cui era talmente ribelle, che tutti, eccetto otto, avevano commesso il peccato imperdonabile. Tutti i disegni del loro cuore, non erano altro che male in ogni tempo. Questo significa arrivare al punto in cui si è oltre la speranza di salvezza. E miei cari amici, quando la razza umana è giunta a quella condizione, è stata solo la misericordia e l’amore di Dio che hanno cosa? …eliminato la razza, e Lui l’ha fatto col diluvio, e perché questo è così profondamente importante? Ma come fu ai giorni di Noè, così sarà anche alla venuta del Figlio dell’Uomo {Mat 24:37} E io sono qui a dirvi davanti a Dio, che la razza umana è ben vicina a raggiungere quella condizione ancora una volta; e quando la razza umana arriverà al punto in cui tutti i disegni del loro cuore non sono altro che male in ogni tempo, allora la tribolazione sarà cosa? …vicina. {DA 122.2, DA 633.2}

Perché…? Perché? Perché un ulteriore ritardo non cambierà le idee di nessuno, e ci saranno solo due gruppi. Coloro che hanno tutti i disegni del loro cuore che sono santi in ogni tempo, e coloro che avranno tutti i disegni del loro cuore che sono male in ogni tempo. Ci saranno due gruppi. Questo significa avere il sigillo, o avere il marchio. Mi state ascoltando? …e a quel punto, Dio soffierà il fischietto e la tribolazione finirà, perché un’attesa ulteriore non cambierebbe le idee di nessuno. E miei cari amici, l’unico motivo per far ritardare Dio è che Lui “non vuole” cosa? “..che alcuno perisca, ma che tutti vengano a ravvedimento {2 Pt 3:9} E’ un Dio meraviglioso, misericordioso, paziente, e ci sono ancora dei candidati tra gli uomini che hanno potenzialmente la possibilità di cambiare idea. E perciò Lui ritarda… Aspetta. Ma miei cari amici, quando tutti arriveranno al punto in cui nessuno potrà cambiare idea, allora un’ulteriore attesa sarà inutile. Mi sentite? …E qui è dove finisce la tribolazione, e Dio interviene con pietà, e elimina coloro che hanno messo la loro volontà incorreggibilmente in armonia con quella di Satana. E per pietà di questi, Lui li elimina, per pietà dell’intero universo. Ne parleremo in seguito.

Oh, la terribile conseguenza della caduta, miei cari amici. L’abbiamo sottovalutata…l’abbiamo sottovalutata… Non abbiamo visto che cos’era successo alla razza umana in modo molto chiaro, vero? Dieci generazioni, tutti tranne otto hanno dovuto essere eliminati; e qual è il cuore e il centro del problema? Historical sketches, pagina 138. Ecco, ascoltate …e per favore accettatelo. Alcuni di voi hanno avuto difficoltà -lo capisco guardandovi- ad accettare quello che sto per condividere con voi. Ma vi assicuro che non sto condividendo con voi le mie idee, non credevo in questo modo, ma le mie idee hanno dovuto adattarsi a ciò che dice il Signore, non viceversa. Dio ci perdoni l’orgoglio di opinione che ci porta a forzare l’ispirazione per sostenere ciò in cui crediamo. Historical sketches, pagina 138. Ascoltate attentamente. Ecco il cuore del problema. “L’egoismo è insito nel nostro essere”. Pausa. L’egoismo cosa? …insito. Che cosa significa “insito”? “Intrecciato”. Scritto su ogni nervo,ogni fibra, ogni facoltà…. In altre parole… ricordate, questo è ciò che era l’amore, ma alla caduta, l’egoismo ha preso il posto dell’amore. Quindi ora, che cosa è intrinseco? Che cosa è insito in ogni nervo, ogni fibra, ogni facoltà? Che cos’è? L’egoismo. E la frase successiva: come arriva a noi? Forza, leggete. “Arriva a noi come eredità”. E’ arrivato a noi come? …come eredità. Miei cari amici, è un diritto di nascita.

Poveri i loro… Poveri i loro cuori relativamente innocenti… Quei piccoli batuffoli rosa, marroni o gialli o neri, che portiamo al mondo, attraverso la legge della procreazione; la legge dell’eredità. Che cosa sono per natura? Forza, che cosa per natura? Sono egoisti, ogni genitore lo sa. Non dovete insegnare a un bambino ad essere egoista, vero? Qualcuno di voi ha avuto figli a cui ha dovuto insegnare a essere egoisti? Avete avuto dei figli a cui avete dovuto dire: “No, no, no, no non devi condividere troppo i tuoi giocattoli. Devi imparare a tenerli per te un po’ di più”. Avete avuto figli così? No! Perché? Perché di natura sono egoisti. A proposito, prima che vi arrabbiate con loro per questo egoismo, dovete chiedervi da dove l’hanno preso. E non so voi, ma il padre qui davanti a voi, ha trovato molto impegnativo essere paziente con quei particolari aspetti dell’egoismo, per cui mi sono infastidito per tutta la vita; e li ho visti rispecchiati per me nei miei figli. Forza, qualcuno di voi si identifica in questo? {Sì} L’egoismo è insito nel nostro essere, è giunto a noi in eredità {HS 138.7}, e l’egoismo è un peccato? Forza ora, l’egoismo è un peccato? Sotto il cappello dell’egoismo troviamo ogni altro peccato {4T 384.3}.. L’egoismo è l’essenza del peccato, e ce l’abbiamo in eredità, scritto su ogni nervo, ogni fibra, ogni facoltà del nostro essere. Affrontatelo, amici miei. Vedete, fino a che non riconosciamo che il cuore per natura è governato dall’egoismo, non siamo nella posizione di apprezzarlo pienamente, di avere un cuore nuovo… che ha una nuova legge scritta sopra. Ho sentito un “amen”? {Amen} Dovete capire le cattive notizie prima di essere nella posizione di apprezzare quelle buone. {Amen} Dovete capire quanto siete senza speranza e inermi per nascita naturale, prima di apprezzare la speranza, e l’aiuto che arriva dalla rinascita spirituale. {Amen} Dovete rendervi conto di quanto siete in difficoltà, per colpa di Adamo, prima di poter apprezzare quello che il secondo Adamo ha fatto per migliorare tutto. La buona notizia è tatno buona quanto la…cattiva notizia…è cattiva.

 

Come parla Davide di questa realtà? Salmo 51:5 “Ecco io sono stato formato all’iniquità, e mia madre mi ha concepito nel peccato”. Questa è la Bibbia, miei cari amici. Questa è la verità della Bibbia. Sono stato formato all’iniquità. Sono nato in uno stato di peccato. Perché? Perché? Qual è il motivo? Nel peccato mia madre cosa? …mi ha concepito. Ci sono quelli…poveri loro, perché non riescono ad accettare questa verità umile che riguarda la loro nascita naturale; vorrebbero che credessimo che tutto quello che Davide sta confessando qui è che è stato concepito al di fuori del vincolo matrimoniale. Vi assicuro che non è ciò che Davide sta confessando qui. Lo Spirito di Profezia dice che il salmo 51 è il modello della preghiera del pentimento, per ogni peccatore. Non so voi, ma io non sono stato concepito al di fuori del vincolo matrimoniale. Non devo confessarlo. Ma sicuramente devo confessare che sono stato concepito da genitori ribelli ed egoisti, che per la legge dell’eredità mi hanno dato un cuore egoista e ribelle. Fino a che non confesserò che, come ha fatto Davide alcuni versetti dopo, mi inginocchierò e dirò “Crea in me, o Dio, un cuore puro, e rinnova in me uno spirito saldo”. Perché quello che ho ricevuto per eredità naturale è macchiato dallo spirito dell’egoismo; e ecco perché tutta la mia giustizia è cosa? …come un abito sporco {Is 64:6}, queste sono le cose buone che faccio. Ma a causa del mio cuore naturalmente egoista esse sono come? …macchiate.

Miei cari amici, voi ed io non possiamo nemmeno iniziare a obbedire davvero alla legge di Dio fino a che non abbiamo un cuore completamente nuovo. Ma non avremo un cuore completamente nuovo fino a che non lo chiederemo, e non lo chiederemo fino a che non ci renderemo conto di averne bisogno.

Ecco perché è così importante che riconosciamo il nostro terribile diritto di nascita per eredità naturale. Lodate il Signore perché c’è un’eredità spirituale dal secondo Adamo. Paolo parla di questa realtà in Efesini 2:1-3 come segue: “Egli ha vivificato anche voi, che eravate morti nei falli e nei peccati, nei quali già camminaste, seguendo il corso di questo mondo, secondo il principe della potestà dell’aria, dello spirito che al presente opera nei figli della disubbidienza, fra i quali anche noi tutti un tempo vivemmo nelle concupiscenze della nostra carne, adempiendo i desideri della carne e della mente, ed eravamo per natura”, eravamo cosa? “… per natura figli d’ira, come anche gli altri”. Paolo include se stesso in questo discorso. “Per natura figli d’ira”. Review and Herald, 6 gennaio 1891. Ascoltate questo: “Gli uomini sono egoisti per natura”. Gli uomini sono cosa..? Egoisti per cosa?….per natura. Ecco perché, siamo peccatori per natura… perché l’egoismo è peccato, e commettiamo peccati perché siamo peccatori. Non diventiamo peccatori perché commettiamo peccati. Mi ascoltate? Commettiamo peccati perché abbiamo cuori egoisti. Abbiamo una mente carnale, e la mente governata dalla carne è cosa? “…inimicizia contro Dio, non è soggetta alla legge di Dio, e nemmeno” cosa? “…può esserlo” {Rom 8:7}. Qual è l’unica cosa che la mente governata dalla carne può fare? ..commettere peccati. Questa è l’unica cosa che può fare, miei cari amici.

Ora, attenti…vi abbiamo dato questa qualifica; la mente governata dalla carne fa uno spaventoso lavoro di obbedienza. {SC 58.1} Può portare il vostro comportamento a essere conforme con i dettami della legge, così che voi possiate sembrare buoni, e essere ammirati, apprezzati e promossi… Ma quella non è obbedienza, è ipocrisia. Mi seguite? Il motivo per cui la mente governata dalla carne non può obbedire è perché la mente governata dalla carne non è in grado di amare. E’ solo egoista. Non potete nemmeno iniziare a obbedire a meno che non abbiate un cuore nuovo, perché solo un cuore nuovo può amare, e amare è il compimento della legge. Mi seguite? Capite, vero? L’adempimento della legge è l’amore {Rom 13:10} Non mi importa quanto bene vi conformiate alle parole della legge, se non siete motivati dall’amore, non è obbedienza. Non è… non è obbedienza. “Gli uomini sono egoisti per natura. Agiscono per impulso, senza pensare alla volontà di Dio. Il loro criterio è la propria volontà {RH, 6 gennaio 1891} Oh, che commento triste sulla caduta dell’uomo… Paolo la mette in questo modo. Filippesi 2:21, “Tutti cercano i propri…” Quanti? “Tutti cercano i propri interessi e non le cose di Cristo Gesù”. Ascoltate il commento, il commento ispirato proprio a quel versetto. Segni dei tempi, 2 giugno 1887: “E’ scritto chiaramente sul cuore non rinnovato e sul mondo caduto che ‘tutti cercano i propri interessi'”. E che cosa significa? Continuiamo a leggere: “L’egoismo è la grande legge della nostra natura degenerata. L’egoismo occupa il posto nell’anima, dove Cristo dovrebbe sedere sul trono”. E quando è successo questo? Questo è successo 6000 anni fa, nel Giardino dell’Eden, quando Adamo ha peccato e l’egoismo ha preso il posto dell’amore, e per la legge dell’eredità, ognuno di noi è nato con l’egoismo installato nella natura umana.

Ma ringraziate il Signore che possiamo per scelta mettere Gesù sul trono dei nostri cuori. Possiamo nascere ancora. Ringrazio Dio per questo! Miei cari amici, sono molto, molto preoccupato, qunado mi rendo conto che molti di noi, in questa chiesa amata, non sono riusciti a capire la conseguenza terribile, radicale della caduta dell’uomo. Perché, vedete, se non riuscite a riconoscere la conseguenza terribile e radicale della caduta dell’uomo non sarete nella posizione di apprezzare, come dovreste, o chiedere, come dovreste, i benefici del piano di salvezza. Capite, non è solo un caso, non è solo… qualcosa che stiamo facendo qui, solo per intrattenervi, per esplorare insieme come siamo malridotti per colpa della caduta. Miei cari amici, dobbiamo riconoscere che prima di vedere le vere profondità del nostro essere peccatori, e dobbiamo vedere la profondità del nostro essere peccatori, prima di andare a cercare con tutto il cuore il Salvatore. Mi seguite? {Amen} Se pensate che il peccato sia una nostra scelta volontaria di disobbedire alla legge di Dio, allora, l’unica cosa che cercherete è il perdono per i peccati. Ma miei cari amici, c’è una dimensione più profonda del problema del peccato. E’ il p-e-c-c-a-t-o capitale. E’ il cuore egoista e ribelle. Sì, Gesù vuole perdonarvi per i vostri peccati, ma vuole trattare non solo il frutto, vuole curare la radice. {Amen} Vuole darvi un cuore nuovo…{Ez 36:26} che sia governato dalla legge dell’amore. Ho sentito un “amen”? {Amen}

Ma può darvelo se non lo chiedete? No…e lo chiederete se non vi rendete conto di averne bisogno? No. Allora, è importante riconoscere il bisogno? Sì, e torneremo su questo punto. Quindi, non è solo…sapete, uno studio per il gusto di darvi cose interessanti su cui pensare. Miei cari amici, questo porta salvezza. Questo ha a che fare con la nostra salvezza personale. Capire la verità riguardo al problema del peccato è essenziale se vogliamo essere pronti a chiedere e apprezzare e accettare avidamente la soluzione al peccato… nella sua interezza. Oh, la terribile conseguenza pèr la razza umana, per aver mangiato dell’albero della conoscenze del bene e del male. Ascoltate come la esprime l’ispirazione. Questo si trova in Educazione, pagina 25. Educazione pagina 25: “Dove una volta era scritto il carattere di Dio, la conoscenza del bene, ora è scritto il carattere di Satana, la conoscenza del male”. Interessante… Prima di mangiare dell’albero della conoscenza del bene e del male, qual era l’unica conoscenza che l’uomo aveva? La conoscenza del bene… che è il carattere di chi? {Dio} …di Dio. Ma dopo che l’uomo mangiò dell’albero della conoscenza del bene e del male, quale conoscenza ottenne? La conoscenza del male, che è il carattere di chi? {Satana} …Satana. Ora, ha entrambi, la conoscenza del bene e la conoscenza del male. Entrambi i segni del carattere di Dio e del carattere di Satana sono ora parte della sua vita.

Ma di questi due, dopo la caduta, qual è il predominante? Quale lo governa? Quale domina? La conoscenza del male, miei cari amici. La conoscenza di cosa? …la conoscenza del male. Anche se l’uomo ancora, dopo la caduta, ha una coscienza per esempio, che fa parte della conoscenza del bene, che lo infastidisce quando fa cose sbagliate, e che gli fa desiderare di fare ed essere meglio di ciò che è. Sebbene abbia ancora i segni del carattere di Dio, ha il potere per migliorare davvero se stesso? Nel suo stato di caduto? No. Senza di me non potete cosa? …far nulla {Gv 15:5} Nulla. Satana era così felice quando è riuscito a rimpiazzare la trascrizione del carattere di Dio, la legge dell’amore, con la trascrizione del suo carattere, la legge dell’egoismo, e a farla diventare il principio dominante, motivante della natura dell’uomo. Era felice. Ma guardate attentamente. Non era soddisfatto avendo compiuto solo questo. Era determinato ad far rimuovere persino i segni dell’immagine di Dio dalla natura umana. Era determinato a obliterare interamente la gloria, e aveva in agenda di farlo da sempre, e in 10 generazioni è riuscito a farlo con l’intera razza, ad eccezione di otto, …e da allora ci sta lavorando, da allora… con l’eccezione di…spero, di oguno di voi che è in questa stanza.

E come lo sta facendo? Come sta cancellando con impegno i segni dell’immagine di Dio nell’uomo? Cancellando i segni della legge di Dio dal cuore dell’uomo. Mi sentite? Come sta cancellando i segni dell’immagine di Dio nell’uomo? Cancellando i segni della legge di Dio dal cuore dell’uomo. E come lo sta facendo? Ascoltate. Manuscript Release, volume 9 pagina 229: “La legge di Dio una volta era scritta nei cuori degli uomini e delle donne. Ma i loro cari peccati hanno macchiato e quasi rimosso quella scritta. Le impressioni fatte dal peccato stanno gradualmente consumando le impressioni della legge”. Come si cancellano i segni della legge di Dio dalla nostra coscienza? Facendoci volontariamente scegliere cosa? {Il peccato} ..il peccato. E ogni volta che lo facciamo in violazione della nostra coscienza, cosa accade? Cosa accade? Forza, cosa accade? Viene bruciato. Viene messo sotto silenzio… fino a che alla fine, cosa? Non riusciamo più a sentirla, e questo, amici miei, sarà un peccato imperdonabile {Mt 12:31} Capite cosa vi ho appena spiegato? Questo è un peccato imperdonabile, {5T 634.1} e questo è il suo obiettivo per ognuno di noi in questa stanza. Ecco cosa sta cercando di fare. Per favore non collaborate con lui in questo processo. Per favore, non collaborate con lui in questo processo! Per il vostro bene, vi prego ma soprattutto per il bene di Cristo… Che ha pagato un prezzo infinito per essere in grado di rimettere in voi la Sua immagine. LasciateGli fare questo, per favore.

Chiudo con questa storia familiare. Si trova in 1 Samuele 4:21. I figli di Eli in disobbedienza avevano portato l’Arca dell’Alleanza in battaglia contro i Filistei. Speravano portasse loro la vittoria, come una specie di portafortuna. Avevano sentito delle storie su quello che l’arca di Dio aveva fatto in passato e speravano lo facesse di nuovo. Ma c’era un grosso problema. La legge era solo nell’arca. Non era nei loro cuori, e quindi Dio non combattè con loro, e per loro; e cosa accadde sul campo di battaglia quel giorno? Che cosa accadde? Persero la battaglia. Persero anche la vita. Ma fu tutto ciò che persero? Persero l’arca, e miei cari amici, io e voi non siamo in grado di apprezzare quanto questo fosse devastante per i figli di Israele. Non possiamo. Perché? Perché non capiamo quanto la loro identità personale, la loro autostima fosse legata con il fatto che Dio avesse affidato loro la Sua legge. Questo era ciò che li rendeva, secondo loro, superiori a chiunque altro, e qui, il loro peggior nemico aveva preso la legge in battaglia. Era una notizia terribile.

E un messaggero fu mandato a dare la notiza a Eli, e arrivò e quando Eli sentì la notizia, cosa accadde? …cadde a terra e morì. E’ così sconvolgente. Ma il lavoro del messaggero non era ancora finito. Dovette informare le mogli dei due ragazzi morti. Mi sono sempre sentito così male per una delle mogli in particolare, perché era in travaglio, stava partorendo il nipote di Eli, il figlio di uno dei figli. Il messaggero attese un momento più opportuno? No, entrò nella tenda e diede la notizia a quella povera donna in travaglio. E’ così tremendo che morì durante il parto. Ma prima di morire, cosa fece? Cosa fece? Diede il nome al figlio viste le circostanze della sua nascita… seguendo un uso tipico degli ebrei, gli Ebrei lo fanno spesso. Che nome gli diede? Prendete 1 Samuele 4:21 “Chiamò il bambino Ikabod, dicendo, La gloria si è allontanata da Israele!”. Qual è la parola chiave che sentite in questa frase? “Gloria”. Che cosa significa gloria? “Carattere”. Ora, per favore notate qualcosa di molto significativo. Quando Mosè sul monte Sinai disse, “Fammi vedere la Tua gloria” {Es 33:18}. Sapete qual è la parola ebraica tradotta come “gloria”? E’ “chabod“. E’ cosa? …è “chabod”. La sentite in “Ikabod”? “Ee” è semplicemente la negazione nella lingua ebraica. “Ee” significa “nessun” o “senza”. “Senza gloria” è il nome del ragazzo. Ecco perché ci viene detto, immediatamente dopo che lei ebbe chiamato il figlio Ikabod, dicendo cosa? “La gloria si è allontanata da Israele”. Perché? “…perché l’arca di Dio era stata presa e a motivo di suo suocero e di suo marito”. Entrambi erano morti.

Ma per favore notate che nel versetto successivo abbiamo una ripetizione. Ma questa volta soltanto si riferisce qual è la ragione più importante per cui la gloria si è allontanata. Qual è? “…e lei disse: ‘La gloria si è allontanata da Israele, perché l’arca di Dio era stata presa”. Abbiamo una ripetizione, miei cari amici, e quando le Scritture ripetono qualcosa, è perché è, cosa? …è importante. Vedete la profonda verità spirituale qui? Vedete lo scopo della lezione? Perché la gloria si è allontanata? Perché l’arca era stata presa. Ma cosa c’era nell’arca? La legge di Dio, che è la trascrizione del Suo… carattere, che è la Sua gloria. Ovviamente, quando il nemico riuscì a portare via la legge di Dio dal santo dei santi, il risultato è stato Ikabod. La gloria si è allontanata.

E, miei cari fratelli, mie sorelle, accade esattamente così quando il nemico della nostra anima toglie la legge di Dio dal santo dei santi del tempio di questo corpo, e lo sostituisce con cosa? ..con la legge dell’egoismo. Che cos’è successo? “Ikabod” è successo. La gloria si è allontanata e per 6000 anni noi, la razza umana, siamo decaduti di degradazione in degradazione, a somiglianza del carattere di Satana. Questa è la cattiva notizia. La buona notizia arriverà dopo. Ecco perché dovete tornare domani sera. Miei cari amici, l’essenza delle buona notizia si trova in una promessa, e qual è la promessa? E’ la promessa della nuova alleanza e cosa dice? “Metterò la mia legge nella loro mente e la scriverò nei loro cuori” {Ger 31:33} Dio ha concepito un piano, in cui la legge ancora una volta è ripristinata dal santo dei santi, e diventa il potere governante, il principio, lo spirito che governa la natura umana. {Amen} E possiamo essere trasformati di gloria in gloria attraverso il piano di salvezza. Ancora una volta, possiamo adempiere al destino ordinato da Dio, corrotto dal peccato, ma ora salvato dal sangue. {Amen} Per favore, torna, e fa’ che studiamo insieme il piano. Ci alziamo per la preghiera finale?

Padre in Cielo, ti ringrazio così tanto perché ci aiuti a capire le cattive notizie. Ci preparano ad apprezzare ancora di più e ad accettare con più gioia le belle. Portaci ancora domani sera, mentre continueremo il nostro studio su come possiamo essere trasformati, nonostante la caduta, attraverso il piano della salvezza, di gloria in gloria. Questa è la nostra preghiera nel nome di Gesù. Amen. Dio vi benedica, Dio vi benedica.


Se desideri, puoi far scorrere la trascrizione e leggerla mentre guardi il video. Se interrompi il tuo studio ad un dato minuto e hai perso il punto della trascrizione, digita semplicemente con il CTRL-F (APPLE-F) le ultime parole sentite. La ricerca ti porterà esattamente in quel punto.

Email, Print, Bookmark, or Share
  •  
  •   
  •  
  •  
  •  
0

Your Cart